Riflessioni e dintorni sul djing attuale

rifletto continuamente ... senza prendermi pause per riflettere ...
Avatar utente
nanulag
Messaggi: 187
Iscritto il: 18 dic 2018, 19:40
Località: barletta
Contatta:

Riflessioni e dintorni sul djing attuale

Messaggio da nanulag »

In questo post vorrei raccogliere alcune nostre riflessioni sul dj di oggi ed in particolare sulle serate da loro condotte, senza addentrarsi sulle produzioni (ci vorrebbe un topic specifico).

In quelle poche serate a cui ho assistito negli ultimi anni e ai molti che ho visto anche per intero su diversi siti come youtube&Co , ho notato alcune cose.
1) Tutti i dj usano ormai pochissimo le cuffie, relegate ormai ad accessorio estetico: possibile che molti trovino così tanto gusto a riprodurre set premixati e il sync a manetta?
2) I pezzi durano sempre meno;
3) L' abuso di scenografie spettacolari distoglie il pubblico dall'ascolto del set...
4) ci sono pochi brani recenti nei set: la"playlist" ha un'età media elevata e si cerca di rivitalizzarlo costantemente con delle hit. Sono abituato ad una costruzione del set, con un'apice,non a continua ricerca del delirio. C'è molta meno personalità...

Sono riflessioni fatte su set di dj molto conosciuti...voi che idea avete?
Avatar utente
Marè
Messaggi: 991
Iscritto il: 14 feb 2019, 20:06

Messaggio da Marè »

Da quel pochissimo che ho visto su Internet, magari da video "brevi" quando sto lì ad osservare il Nulla, ho notato il terzo punto, che è un aspetto che pure mi indispone...
L'uso smodato di hit "su le mani", e talvolta l'eccessivo esibizionismo di primedonne e personaggi in cerca d'Autore.
Per quel poco, quando in estate lo vedo in Tv, apprezzo Gabry Ponte
Avatar utente
Giadina
Messaggi: 3357
Iscritto il: 19 dic 2018, 19:10
Località: Roma

Messaggio da Giadina »

Partiamo dal fatto che mi viene sempre il paragone con le serate di Gigi, non sò se sia corretto, ma anche se non voglio è inevitabile.

Comunque ultimamente ho partecipato a serate di Molella, Prezioso, Vortex, Zappalà, poi due serate remember al Cyborg Bismark, Tatanka, max Ricci etc, poi Ponte e Danijay, più indietro invece al decibel Kalkbrenner, 99999 e Vitalic.

Quel decibel fu una delusione totale, pessima organizzazione.

Fra i dj cito su tutti Danijay perché fu una serata bellissima, costruita bene, bei mix, canzoni lunghe, set di due ore e mezza. Lui disponibile gentile, premuroso, bellissimo. Spero torni da queste parti e se capita dalle vostre andateci!

Gli altri bella la prima serata Cyborg vecchio stampo con Max Ricci e Tatanka che ha spinto na cifra, Bismark una noia mortale tutte uguali, nessuna delle sue più conosciute.
Vortex e Zappalà tanta roba, vecchio stampo, trenoni, pista buia.

Sui più mainstream diciamo il migliore per me Molella, anche lui con set breve ma comprensibile, con bei passaggi, remix di hit fatti non male e una canzone nuova che è stata per noi la canzone serata.

Ponte suona sempre poco, inizia tardi, canzoni brevi, non fai in tempo ad iniziare a ballarne una che già riparte l'altra, tutte a mio gusto con le stesse sonorità, poi parla spesso, le cuffie non me ricordo se le mette ma nell'insieme non mi piace.

Prezioso era gratis per fortuna, perché manco n'euro, quella sera pure lui andava di fretta, canzoni brevi, vocal di qualche brano di Gigi buttati lì senza senso, virtuosismi continui, pare davvero che si eserciti dal vivo. Cioè abbiamo capito che sai screcciare ma a na certa basta.

Nell'insieme non so se ho risposto, ma a me pare che si timbri il cartellino senza passione, senza interesse nella costruzione della serata, si sono adeguati alla brevità dei video delle storie sui social ma anche le loro serate restano nella brevità del ricordo.
✨
Avatar utente
inteking
Messaggi: 1511
Iscritto il: 18 dic 2018, 16:59

Messaggio da inteking »

nanulag ha scritto: 16 mar 2024, 13:29 2) I pezzi durano sempre meno;
E' offtopic ma si ricollega con questa frase...

L'altro giorno anche su Geopop hanno fatto un video dove dicevano che dal 2000 ad oggi le canzoni si sono ridotte di circa 40 secondi, passando da 4 minuti a 3 minuti e 20...
Tutte le canzoni, di tutti i generi...

Questo perchè in generale c'è una bassa soglia di attenzione... e le canzoni """lunghe""" stufano. Ormai ci si annoia con tutto e non ci si gode più nulla...
Infatti boh le ultime canzoni recenti che ho sentito... radio 2 minuti e 30, estese 3 minuti e poco... le estese... :s11006:

Senza andare sempre su Gigi... ma una qualsiasi canzone di qualche anno fa era di 3-4 minuti la radio e di 5-6-7 minuti l'estesa...
...if you want to beee wiiith meee... Immagine ... ..
Avatar utente
aLeMi85
Messaggi: 324
Iscritto il: 18 dic 2018, 14:53
Località: Milano
INSTAGRAM: ale_mi85

Messaggio da aLeMi85 »

Se vai a sentire Fisher, Eric Prydz, Paul Kalkbrenner e Purple Disco Machine, ad esempio, suonano brani che durano anche 6/7 minuti l’uno :s11006:
Tutto il resto è mainstream
Avatar utente
Marè
Messaggi: 991
Iscritto il: 14 feb 2019, 20:06

Messaggio da Marè »

Credevo che il repentino via vai di dischi fosse dettato, in base a ciò che avevo visto, da esigenze televisive/video...
Ne deduco che certe serate sono fatte proprio così.
Serve tenere alto il livello dell'attenzione... altrimenti che succede?
La gente va a fare la pipì, o la pupù?
A questo punto mi interrogherei sulla qualità di ciò che viene proposto...
Avatar utente
inteking
Messaggi: 1511
Iscritto il: 18 dic 2018, 16:59

Messaggio da inteking »

aLeMi85 ha scritto: 17 mar 2024, 18:11 Se vai a sentire Fisher, Eric Prydz, Paul Kalkbrenner e Purple Disco Machine, ad esempio, suonano brani che durano anche 6/7 minuti l’uno :s11006:
Tutto il resto è mainstream
...eh... hai citato nomi da AMEN. :s11015: :s11007: ...per fortuna ci sono anche artisti così...



Oggi invece ho letto che all'Eurovision le canzoni devono essere al massimo di 3 minuti...
Angelina Mango infatti deve tagliare la sua canzone di ben 8 secondi... :s11006:
...if you want to beee wiiith meee... Immagine ... ..
Avatar utente
Roberto P
Messaggi: 66
Iscritto il: 18 dic 2018, 23:15

Messaggio da Roberto P »

Assolutamente... lo spettacolo non lo fa solo il Dj e cosa c'entra se sono premixati mixati o remixati??

Nei miei djset c'è tanto divertimento, ballano tutti e questo è l'importante nelle serate.

A volte porto anche i miei adorati giradischi ... e più colori ci sono meglio è.

L'unica cosa a cui non faccio mai a meno è l'impianto audio e possibilmente anche luci, che deve essere FORTE ... e proporzionato all'evento.

Per quanto riguarda invece la lunghezza dei brani condivido sul fatto che alcuni sono davvero poco ma, dipende sempre dal contesto e dalla serata e come spinge il set.

Tutto il resto sono meravigliosi contorni personali.
Avatar utente
GABRO
Messaggi: 258
Iscritto il: 19 dic 2018, 15:50

Messaggio da GABRO »

Oggi c'è la figura del DJ "showman", che rappresenta un pò quello che è il frontman di una grande band.
Sia per quello che fà, per i guadagni, per le modalità del suo show...

E poi c'è il DJ che intrattiene un club, un cocktail bar o un locale. Quello che lavora anche per le feste private.


Per queste due figure le cose cambiano nettamente.
Non si può fare un discorso unico.
Avatar utente
nanulag
Messaggi: 187
Iscritto il: 18 dic 2018, 19:40
Località: barletta
Contatta:

Messaggio da nanulag »

Roberto P ha scritto: 17 mar 2024, 20:50 Assolutamente... lo spettacolo non lo fa solo il Dj e cosa c'entra se sono premixati mixati o remixati??

Nei miei djset c'è tanto divertimento, ballano tutti e questo è l'importante nelle serate.

A volte porto anche i miei adorati giradischi ... e più colori ci sono meglio è.

L'unica cosa a cui non faccio mai a meno è l'impianto audio e possibilmente anche luci, che deve essere FORTE ... e proporzionato all'evento.

Per quanto riguarda invece la lunghezza dei brani condivido sul fatto che alcuni sono davvero poco ma, dipende sempre dal contesto e dalla serata e come spinge il set.

Tutto il resto sono meravigliosi contorni personali.
In che senso cosa c'entra se sono sono premixati ecc? Che senso ha far finta di mixare dischi? Se la gente si diverte, amen, ma non voglio affrontare sta cosa. Io parlo di una buona parte di dj che non usa cuffie e che muove leve e gira rotelle per due tre ore, magari su un solo canale, con un bella chiavetta già bella e pronta. Che la gente si diverte non mi interessa in questo post...
Se non sono contorni personali, cosa dovrebbero essere? Il tuo è o no un tuo punto di vista personale?
Rispondi