Resoconto 30/03/2019 @ Cromie Disco - Castellaneta Marina (Ta)

Avatar utente
M.Pia75
Messaggi: 639
Iscritto il: mar dic 18, 2018 2:54 pm
Località: Foggia

Re: Resoconto 30/03/2019 @ Cromie Disco - Castellaneta Marina (Ta)

Messaggio da M.Pia75 » lun apr 01, 2019 11:27 pm

Azz! È vero! Erano le 4:30 del nuovo orario! Io credevo che fossero le 3:30! Fusa proprio!

Convengo con coloro che parlano di nuovo pubblico e di gente che era lì non solo per Gigi. Nonostante non abbia mai partecipato ad un live prima di sabato, mi sono accorta che non c'era l'armonia che leggevo nei vecchi topic di casa Dag del vecchio forum.

Ovviamente si cresce, si lavora fuori, ci si forma una famiglia e diventa più complicato rifare le vecchie serate di gioventù. Quei tempi non torneranno più, purtroppo, ma sono convinta che i ragazzi dell'epoca, se potessero, tornerebbero più che volentieri per una bella rimpatriata.

Certe emozioni non si cancelleranno mai, ma vivranno per sempre nel cuore di chi le ha vissute. Inoltre, sono certa anche che i ragazzi dell'epoca a volte ci ripensano e provano nostalgia per quei momenti di famiglia, di unione, di fratellanza.

Per quanto riguarda le bottiglie, ho un aneddoto da raccontare. Proprio sotto di me, in discoteca, c'era un gruppo di ragazzi nel privé che hanno bevuto veramente di tutto e di più. Ad un certo punto, si gira una ragazza verso di me e mi dice che se volessi fumare avrei potuto farlo, l'importante era non bruciarle i capelli.
Lì per lì sono rimasta sorpresa. Mica si può fumare!
Le rispondo che non l'avrei fatto a prescindere. In quel momento si è accesa una sigaretta e ha iniziato a fumarla tranquillamente. Vabbè.
Quando hanno distribuito i palloncini, vedevo che la maggior parte volava via e non credevo che sarebbero arrivati su da noi. Sempre lei, molto gentilmente, mi ha regalato un palloncino che era riuscita a prendere.
Il fratello mi guarda a sua volta e ci invita al loro paese a mangiare. Mi è piaciuto lì per lì, poi ho realizzato che non erano loro a parlare, ma l'alcol. Sicuramente il giorno dopo non avrebbero ricordato più nulla di quanto avevano detto o fatto.
Non sono astemia. Anzi, credo che l'astemia (si dice così? Boh) sia una brutta malattia! Detto scherzosamente.
Però ridursi a quella maniera non lo comprendo. Non l'ho mai fatto nemmeno quando ero ragazzina.

Ho visto ragazzi gettare via le D'Agostino light, quelle con la scritta. Non so se se le fossero portate da casa, perché a me e Francesco sono capitate quelle anonime, mentre volevo tenere una di quelle con la scritta per ricordo.
Un tempo certi gadget avevano tutt'altro significato, ad ognuno di essi era legato un live in un certo luogo, da aggiungere agli altri già in possesso, da conservare gelosamente come un trofeo. Almeno questo è ciò che traspare dalla lettura dei vecchi post.

Per quanto riguarda i video, ne ho fatti un paio di pochissimi minuti, perché non volevo perdermi nemmeno un secondo di quell'atmosfera magica che si era creata. Giusto qualche frammento da conservare gelosamente.
Non ho sentito minimamente il bisogno di condividerlo sui social, perché sono momenti solo miei, da riguardare quando ne avrò voglia o nostalgia.
Nessuno sa che sono stata al Cromie, tranne voi e la mia famiglia.
Sarò egoista, ma mi sento di tenere tutto per me. È stato un live stradesiderato, per il quale ho davvero sudato per viverlo. Addirittura c'è stato un grosso imprevisto poco prima del mio arrivo al Cromie, tanto che ho riflettuto un po' se tornare a casa o andare avanti.
Ho maledetto la mia sfortuna che mi perseguita. Poi, il caso ha voluto che tutto si risolvesse in pochi minuti, così, finalmente, uno dei miei più grandi sogni si è realizzato.
So che potrebbe sembrare una cavolata enorme, ma per me era davvero una cosa importante.

Spero di non aver annoiato nessuno, ma ci tenevo a dire la mia.

Per sdrammatizzare: Carmelo era in trance totale! Ogni tanto lo guardavo con la coda dell'occhio e notavo che non esisteva nessuno, tranne lui, la musica e Gigi che si divertiva un mondo!
Lo capivo benissimo, perché era ciò che provavo anche io.

Ancora oggi, se ripenso a quell'Amour Toujours mi si riempiono gli occhi di lacrime.

Grazie. Dal più profondo.
The beat, the bass, the drum, the groove. The Gigi Gigi' Style

Avatar utente
Marè
Messaggi: 729
Iscritto il: gio feb 14, 2019 7:06 pm

Messaggio da Marè » lun apr 01, 2019 11:54 pm

Per quanto mi riguarda nessuna noia, anzi.
Noto con dispiacere che persiste il problema del fumo.
Quanto alle bottiglie, in qualche video si vedono circolare così, come se nulla fosse... e ho notato che parecchi non mancano di esibire questi trofei alcolici.
Personalmente sono astemia, non pretendo che gli altri lo siano e nel bere con moderazione non ci trovo alcun male...
È solo che spesso la trovo una nota stonata con tutti i messaggi che, in passato, sono stati espressi...
...
Quello che voglio dire è che mi manca un pezzo, scusate la franchezza.
Mi manca quel pezzo di congiunzione che collega i live dove si distribuiscono bottigliette d’acqua a quelli in cui ci si pavoneggia con maxi bottiglie di alcol.
Mi mancano tutti quei pezzi che collegano le cose di ieri alla diversità che trovo oggi.
Se qualcuno volesse spiegare, io personalmente ne sarei grata.
Non sono stata chiusa in una grotta, ma certe cose non le ho più capite...
Forse perchè, come per i telefonini, certi fenomeni si sono diffusi a tal punto che é diventato “impensabile” arrestarli...
Però a me quel modo di fare festa piaceva molto... e ci trovavo tanto, proprio a livello sociale.
Spero si comprenda ciò che voglio dire.
(Quanto ai gadget distribuiti, ho notato anch’io questa specie di “vandalismo” questa estate, molti sono stati seminati per la piazza e le strade. Credo che questo dipenda un po’ anche dalla Sensibilità delle persone, un tempo si portavano a casa e si conservavano con amore, ora si butta via tutto... cioé boh davvero, non so perché).
🌊

Avatar utente
Marè
Messaggi: 729
Iscritto il: gio feb 14, 2019 7:06 pm

Messaggio da Marè » mar apr 02, 2019 12:07 am

M.Pia75 ha scritto:
lun apr 01, 2019 11:27 pm
l'importante era non bruciarle i capelli.


Sai, la finezza...
Grazie per aver scritto questo passaggio perché mi ritrovo sempre a pensare le cose e a considerarmi pazza da sola.
Gel ed elastici a manetta.
Comunque per me è impensabile dovermi procurare un equipaggiamento apposito solo per evitare la cafonaggine altrui.
Ne ho lette (e viste, nel mio piccolo) così tante che prima o poi mi presento con l’armatura 😅
Anzi, se avete suggerimenti per ragazze sole, prendo nota 🙏🏻
🌊

L0v3rTanZ
Messaggi: 5
Iscritto il: mar dic 18, 2018 9:28 am

Messaggio da L0v3rTanZ » mar apr 02, 2019 12:25 am

Giadina e Marè , credo che in linea di massima ci siamo capiti. E condivido anche il fatto che c'è gente che ha cambiato gusti musicali, c'è chi si è sposato e ha una famiglia e figli, o ancora chi continua a seguire Gigi come sempre. Sò benissimo che se vado oggi a una serata di Gigi non troverò gli stessi che lo seguivano 10 anni fa, è chiaro.

io però rifletto sul discorso che oggi non c'è più una comunità, un gruppo di fan che seguono Gigi, come invece accadeva anni fa. Provo a fare altri esempi perchè quello di Vasco che ho fatto prima forse non rende molto l'idea.

Da 6 anni circa ho iniziato a ascoltare un certo Dub FX, un australiano, fa beatbox, è nato come artista di strada ed ora è diventato famoso e si esibisce in tutta Europa e non solo. 3 anni fa ho partecipato ad un suo concerto, ero con un mio amico, e ho subito percepito quella stessa sensazione di benessere che c'era una volta ai live di Gigi, nel senso che , almeno le prime 20 file di persone avanti al palco conoscevano quasi a memoria tutti i suoi pezzi, quindi gente che è lì davvero per ascoltare le sue canzoni, e in quel contesto quasi mi sentivo io spaesato perchè non conoscevo così bene i suoi pezzi.
Quella sensazione di condividere la stessa passione, la provavo una volta nei live di Gigi, perchè vuoi o non vuoi, anche se ci andavi da solo ad un live, trovavi tantissima gente che era lì per Gigi e pure se non conoscevi nessuno si era subito tutti amici, ci si sentiva subito parte di una Famiglia.

Ora così non è più ... e a me dispiace, ma non è egoismo. Anzi. Si tratta di ammettere che il pubblico di Gigi è cambiato. Fatta eccezione di alcuni locali del nord dove Gigi è un istituzione, nel resto delle sue serate non c'è più Casa Dag.

Avatar utente
Marè
Messaggi: 729
Iscritto il: gio feb 14, 2019 7:06 pm

Messaggio da Marè » mar apr 02, 2019 1:10 am

Siamo d’accordo, ma quale soluzione proponi?
Posto che io non sono per le forzature... ma se c’é il Desiderio di qualcosa ed è condiviso, si può sempre ricostruire.
Per questo ho scritto che la differenza la fa ciascuno di noi, non è un discorso di “massa”...
E l’esempio di Giadina sull’uso spropositato della tecnologia non è fuori tema come potrebbe sembrare, poiché per chi si ritrovava ai live e qui già più di dieci anni fa, evitare di puntare costantemente la fotocamera in faccia era un segno di riguardo e Rispetto...
Se vogliamo il cambiamento, cominciamo noi...
Come?
Proporrei di utilizzare Casa Dag come spazio ufficiale e non centomila pagine/gruppi dove non si condivide e non si discute di nulla...
Una Casa c’é... è questa. Usiamola.
Basta un passaparola.
Magari invece di spendere ore a discutere di ciò che andrebbe discusso qua, portiamo qua le discussioni e le persone...
Ai live ci si può anche ritrovare, non per forza deve esserci un pulmino pagato che ci scarrozza a destra e a manca...
Abbiamo molti più strumenti rispetto a dieci/quindici anni fa, prima per scrivere dovevamo stare ad un pc...
Adesso si può leggere e commentare con estrema facilità.
Ai live basterebbe riunirsi tutti insieme, mettersi tra le prime file...
Spegnere i cellulari, bere aranciata e scambiarsi caramelle alla frutta... esprimere un pensiero con uno striscione, piuttosto che con un tag...
Non siamo così lontani da ciò che si faceva anni fa.
Se tutti gli altri vedranno l’esempio, si sentiranno fuori posto loro a quel punto...* chiederanno, mossi dalla curiosità...
E, poco a poco, si integreranno.
Non è utopia, basta volerle le cose.
Sveglia tra 3 ore esatte, addio 🏃🏻‍♀️





* Mi riferisco a chi va lì a fumare, tracannare, bivaccare e via dicendo...
🌊

Avatar utente
Marè
Messaggi: 729
Iscritto il: gio feb 14, 2019 7:06 pm

Messaggio da Marè » mar apr 02, 2019 1:21 am

P.S. Scusate se ho scritto delle minki@t*, ho il brutto vizio di cercare soluzioni anche all’impossibile.
Ho detto la mia, cià
🌊

Avatar utente
Giadina
Messaggi: 991
Iscritto il: mer dic 19, 2018 6:10 pm
Località: Roma

Messaggio da Giadina » mar apr 02, 2019 6:07 am

Io posso parlare nel mio piccolo delle serate Romane...
Non essendoci più luoghi come Latina o altre location che univano...
Essendo che alcuni si sono trasferiti... Chi ha preso altre strade...
Il gruppo Casadag del live è andato scemando per motivi dai più vari appunto....

Dal locale e tutti gli sbatti che comporta, a chi lavora o il giorno stesso o il giorno dopo etc...
Però appena Gigi ha suonato in un posto grande ci siamo riuniti in molti...
Tipo a Capannelle...

Posso dire con assoluta certezza però che per il resto delle tappe importanti della vita "Casadag“ c'è sempre..
Ripeto le cose cambiano e le priorità delle persone pure...
Una volta andavamo a scuola, stavamo a casa con mamma e papà, almeno parlo per me...
Nelle mie priorità di adesso, Gigi quando posso lo includo sempre... Quando posso...

Ma in futuro non posso saperlo..
🌻

Avatar utente
Fonzo
Messaggi: 31
Iscritto il: mar dic 18, 2018 8:15 pm

Messaggio da Fonzo » mar apr 02, 2019 2:28 pm

Eccomi qui..a descrivere o almeno provarci, una serata che mi ha fatto ballare e che mi ha permesso di vedere (dalla visuale che avevo) una marea di gente…che sembrava di stare allo stadio...una discoteca davvero gigantesca…
Arrivati per cena in un paesino vicino Castellaneta incontriamo i padroni di casa pugliesi Ivan, Michela e Sandro…
Ma già dopo cena arrivati nel parcheggio della disco ne approfittiamo per fare un breve sonnellino in macchina da buoni anziani :D

Ma finalmente a quarto a mezzanotte aprono i cancelli…e già si sente in lontananza lo scaldare dei motori…
Appena entrati subito prendiamo posto alla sinistra della consolle…e comincia il riscaldamento…qualche loop iniziale per sgranchire le gambe…e poi man mano che il volume sale si percepisce che sarà una gran serata…
Tra le prime zarrate rallentate vorrei citare Clock on rock…e quella subito dopo che è di una possenza tremenda e non sembrava finire più…Osservo...Underounz…Sali scendi rallentata più di quanto non lo sia già…e la Felicità extended…che volete che dica, ne ho già dette abbastanza quand’è partita <3 … Soy Libre prima volta ascoltata live…che viaggio.. Magic feet… Vivo per lei…
In ordine sparso Raggi ounz…Non giochiamo…Però…Stornello…
Poi dopo siento è partita una diavoleria senza fine…roba di hardstyle ma mooolto più lenta… Corde percosse <3 per non parlare di quella dopo…Just for fun… Campane…a seguire un brano molto zompettoso con un vocal terzinato…una serie di brani molto dance che mi sono piaciuti molto tra i quali uno che fa nanainanananaaaaaa”
World of love…In my mind…e sull’At il delirio totale…

Che dire...il benessere per me è questo…
Dalla partenza al ritorno a casa…e quello che porto dentro nei giorni successivi…le melodie…gli sguardi e gli accenni di quando partono le nostre canzoni preferite…gli abbracci…

E’ Casa Dag…

Grazie al direttore d’orchestra...

Immagine

Avatar utente
M.Pia75
Messaggi: 639
Iscritto il: mar dic 18, 2018 2:54 pm
Località: Foggia

Messaggio da M.Pia75 » mar apr 02, 2019 2:41 pm

[quote=Fonzo post_id=7825 time=1554215335 user_id=161
Poi dopo siento è partita una diavoleria senza fine…

Immagine
[/quote]

L'ho notata! Mi ha letteralmente rapita!

Gigi, escila please! 🙇‍♀️🙇‍♀️🙇‍♀️
The beat, the bass, the drum, the groove. The Gigi Gigi' Style

Avatar utente
Zio Ivan
Messaggi: 3
Iscritto il: mar dic 18, 2018 4:28 pm

Messaggio da Zio Ivan » mar apr 02, 2019 3:42 pm

Tutto molto bello!

Inizio molto lento, poi veloce e festoso!

Possiamo dire che è stata la Serata con la "S" maiuscola, quella che tutti volevamo.

Cito alcuni brani in ordine sparso

Osservo
Get Up
Underuonz
Clock On Rock
Sali Scendi
La Felicità
Modulo
Soy Libre
Magic Feet
Quello Che Fai
Raggi Uonz
Non Giochiamo
Quando Dico
Stornello
Siento
Lo Sbaglio
Corde Percosse
Just For Fun
Stranger To Stabilty
Bergen
Einz,Zwei, Polizei
In My Mind
La Passion
Oceano
The Tribe
Campane
L'AT 2 volte
Cara Musica
Interlude
Pippo :D
Hard To Say I'm Sorry
Bla Bla Bla
Acid Politics
Techno Gym
Another Way
Ecc...


Un particolare saluto con un caloroso abbraccio a Fonzo e Rustu e la sua compagnia :D
Poi a Sandro,Gigio ed altri che non ricordo. Brizio la prima volta che non ci incontriamo :D
Poi non ultima al mio Amore e a Gigi che ci regala questi momenti difficili da dimenticare. Grazie

Rispondi